Visita al museo

Dal 1 agosto 2009 il Museo è aperto 365 giorni all'anno dalla mattina alla sera, con prolungamento dell'orario di apertura nel periodo da Giugno a Settembre. Sono disponibili due servizi con tipi di visita:


- Visita al Museo - Ecomuseo Miniere Rosas

- sala macchine per la flottazione del minerale.
L' edificio del museo è una struttura di fine ottocento, che aveva come funzione primaria quello di accogliere le rocce asportate dal sottosuolo, separarle ad opera di donne, "le cernitrici", e bambini e lavarle dalle incrostazioni e impurità con acidi corrosivi e tossici. Nel primo decennio del novecento fu trasformato in locale provvisto di macchine per la separazione del minerale con un processo lavorativo meccanico e chimico. Tutto l'insieme delle macchine si chiama impianto di flottazione del minerale e ancora oggi è completo e funzionante.


La visita guidata consiste in una introduzione geo-mineralogica e storica che comprende       l'orogenesi del Sulcis, l'origine dell'attività industriale mineraria in Sardegna sino a concludere con gli anni della chiusura della Miniera di Rosas, con successive nozioni sull'abbandono, fasi del recupero e riconversione a museo.
Dopo tale premessa prosegue nel spiegare il funzionamento dell'impianto in modo tecnico, senza trascurare gli aspetti innovativi, antropologici, sociali tra cui malattie e morti provocate dal lavoro, seguono in conclusione aneddoti vari.
In una piccola area della sala, davanti al Murales raffigurante il lavoro dei minatori nel sottosuolo, sono presenti gli attrezzi utilizzati dai minatori per gli scavi, quali caschi del 1920, lampade a carburo, perforatrici e altri attrezzi vari.


Inoltre è presente una piccola esposizione di minerali più rappresentativi del Sulcis, sono esposti i principali minerali appartenenti all'industria mineraria sarda. Oltre ai solfuri provenienti dai giacimenti metalliferi di Rosas come galena, galena argentifera, blenda, calcopirite e altri di ferro sono esposti diversi esemplari di calcite e quarzi e la più ricercata dai visitatori "la Rosasite". Un minerale scoperto nel 1908 dal geologo prof. Lovisato, pubblicazione Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia N. 287 del 9 dicembre 1908, che ha dato prestigio dal punto di vista scientifico al nostro sito. La visita al museo è conclusa. Si invitano i visitatori a lasciare un commento o suggerimento nel libro/registro posto all'uscita del Museo o compilare il questionario di valutazione

 05
        05
05

 

 

 

Sei qui: Home Servizi Visita al Museo